Elisa Scrollavezza e Andrea Zanrè


Si dedicano alla costruzione degli strumenti del quartetto nel loro atelier parmense e si occupano di restauro, di ricerca sulla liuteria e di un complesso di attività culturali e didattiche. Entrambi si sono formati sotto la guida di Renato Scrollavezza, padre di Elisa e liutaio di fama internazionale, presso la Scuola di Liuteria di Parma, e si sono in seguito perfezionati negli Stati Uniti nel campo del restauro, dell’acustica e della realizzazione di repliche di strumenti classici. La costruzione di strumenti nuovi nel solco della tradizione emiliana rimane la loro attività fondamentale, e sta incontrando negli anni un crescente apprezzamento, anche attraverso riconoscimenti in concorsi nazionali, facendo sì che gli strumenti Scrollavezza & Zanrè siano oggi altamente considerati fra musicisti e collezionisti di molte parti del mondo. Elisa e Andrea affiancano all’attività professionale l’insegnamento presso la Scuola di liuteria Renato Scrollavezza e ricoprono ruoli direttivi nell’associazione Liuteria Parmense, che tutela e promuove il patrimonio di questa tradizione. Elisa è inoltre membro della prestigiosa Entente Internationale des Luthiers et Archetiers, e la Scrollavezza & Zanrè aderisce al progetto dei Friends of Stradivari. In occasione del trecentesimo anniversario della nascita di Giovanni Battista Guadagnini, l’atelier ha curato la grande esposizione tenutasi presso la Galleria Nazionale di Parma, e ha in seguito pubblicato un’importante monografia dedicata a questo autore. Lo studio collabora con le riviste specializzate Archi Magazine e Strad Magazine; Andrea e Elisa hanno inoltre tenuto presentazioni e conferenze sulla loro attività di ricerca in prestigiose sedi, fra cui il Museo del Violino di Cremona.