Conservazione e restauro


Rimozione della doppiatura alle ganasce di un riccio per violino di Gennaro Gagliano


Lo stato di conservazione di uno strumento determina in modo essenziale il suo valore nel tempo. Oltre ai danni accidentali, esistono numerosi altri fattori che possono mettere a rischio lo stato di salute di un esemplare, in primo luogo le variazioni di umidità e temperatura, ma anche errati interventi di restauro, pulizia e lucidatura possono compromettere l’integrità ed il valore storico di uno strumento.

Nell’atelier Scrollavezza & Zanrè si dedica un’attenzione particolare all’approfondimento delle tecniche di restauro, sia tramite un aggiornamento continuo che grazie alla consulenza ed alla collaborazione di esperti riconosciuti. I moderni metodi di analisi e un’accurata pianificazione consentono di risolvere problemi di conservazione anche gravi con il minimo sacrificio di parti originali dello strumento, compresa la vernice e la patina che, accumulandosi nel tempo, ne testimoniano la storia.

Interventi di restauro

Sostituzione di vecchi rinforzi in tela sulla tavola armonica di un violino G. B. Guadagnini